Who’s Martina?

Avere un blog, sebbene il più delle venga considerato superficialmente come una mera perdita di tempo, è in realtà un impegno non indifferente: bisogna rispettare le scadenze, essere in grado di non deludere i followers, informarsi costantemente sulle nuove tendenze e al contempo mantenere una coerenza d’immagine sui social network.

 

Come tutti sanno, solitamente amo parlare della moda in generale ma, questa volta, ho deciso di fare qualcosa di differente: voglio parlare di me, del mio stile, uscire dall’ombra per non rimanere una figura anonima che si sente giudice supremo in merito a cosa sia “fashion” e cosa no.

 



Molte volte mi è stato chiesto di definire il mio stile, una domanda di per sé difficile, che si concatena però ad un’altra domanda: cosa cerco in questo grande e complicato universo della moda?

 

La mia risposta, è facile poiché io ho sempre cercato di vestirmi come me stessa, Martina, non ho mai avuto una fonte d’ispirazione in particolare, un personaggio il cui stile volessi copiare pedissequamente; come blogger ovviamente seguo le mode, mi piace guardarmi in torno, sia virtualmente su internet che concretamente per le strade delle città, ricercando e selezionando però abiti che riflettano totalmente la mia personalità, il mio mood, e il mio senso del gusto.

 

I. La Semplicità

 

La mia parola chiave è sicuramente la semplicità; cerco di evitare capi d’abbigliamento che siano eccessivi, pomposi, estrosi, proprio perché credo sia estremamente importante sentirsi sempre confident, a proprio agio con quello che si indossa.

 

Slider

 

Un mio no categorico va perciò a stampe bizzarre o dove il brand sia riconoscibile. Questo esclude ad esempio tutte quelle maglie o borse con il marchio in bella vista: non amo sentirmi una pubblicità su due gambe, anche perché non è detto che soltanto i capi disegnati dai grandi stilisti dimostrino il livello di gusto che si possiede.

 

previous arrow
next arrow
Slider

 

Per la sera invece, vado di più sul classico: il nero è indiscutibilmente sinonimo di eleganza, ma tendo ad usare anche il bianco perché, essendo una tonalità neutra, risulta essere particolarmente versatile.
 

previous arrow
next arrow
Slider

 
 

II. I miei brand top

 

Scegliere i miei stilisti e di conseguenza, i miei brand preferiti è un’impresa alquanto complicata ma cercherò, come di consueto, di stilare una classifica di quelli che, da sempre, hanno la capacità di attrarre magneticamente la mia attenzione.

 

previous arrow
next arrow
Slider

 
 

III. I miei capi top

 

Chiunque mi conosca sa della mia ossessione per le scarpe; tra i tanti modelli che hanno conquistato il mio cuore assicurandosi anche un posto nel mio armadio, ci sono queste tre calzature:

 

previous arrow
next arrow
Slider