La Milano Fashion Week e il suo tripudio di colori

Mentre le temperature continuano a calare dal Nord al Sud d’Italia e noi, donzelle infreddolite, iniziamo a pensare che sta per arrivare il fatidico momento del cambio di stagione e intanto cominciamo a tirar fuori dagli scatoloni qualche maglioncino o qualche felpina, perché, si sa, già in questi periodi di sera l’aria inizia a farsi frizzantina, ecco che con la nostra immaginazione e con la nostra fantasia possiamo già catapultarci nel mondo della moda della primavera/estate 2019, dando un’occhiata ai look che hanno sfilato in passerella durante la Milano Fashion Week, che ha preso avvio il 18 settembre e si è conclusa il 24 dello stesso mese.

 

Ma oltre alle sfilate, bisogna tenere gli occhi puntati anche su vip and influencer che hanno partecipato al grande evento della capitale della moda italiana e che sui loro account Instagram ci hanno proposto con i loro scatti look molto spesso arditi ma di sicuro fonte di ispirazione per i nostri outfit.

 



Dopo la prima giornata costellata da eventi di inaugurazione, il 19 settembre ha preso ufficialmente il via la settimana della moda. Tra i look migliori delle passerelle che senza dubbio hanno regalato sorrisi ed una ventata di ottimismo e positività agli spettatori ci sono quelli di Alberta Ferretti.

 

Non sono passate inosservate le due giovani e solari sorelle Gigi e Bella Hadid con due look completamente diversi: la prima con un long dress nero in chiffon con dettagli ricamati e trasparenze, e la seconda con un bomber di jeans e pantaloni baggy con le zip. Sembravano “abitare” due pianeti opposti ma entrambe sicuramente, con i loro volti delicati, sprigionavano una luce positiva.

 

previous arrow
next arrow
Slider

 

E se loro sprigionavano energia sulle passerelle, ‘’dietro le quinte’’ tra gli ospiti della sfilata c’era la bella e frizzante Alessia Marcuzzi con un look semplice ma “wow”: indossava infatti una t-shirt basic bianca infilata in un jeans a vita alta con dettagli borchiati sulla cintura e sulle tasche e a completare il suo meraviglioso look stivali di camoscio: insomma quello dell’ex conduttrice del Grande Fratello è un chiaro esempio di come, con i look esibiti da Alberta Ferretti, ci si può sentire nello stesso tempo eleganti ma anche leggere, comode e a proprio agio.

 

Slider

 

Durante la seconda giornata dell’evento tanto atteso, è stato il turno, tra gli altri, di Max Mara che ha portato in passerella dei look che si basano perlopiù sulla tinta unita e su un gioco ben riuscito di sovrapposizione dei capi, tra spolverini e pantaloni al ginocchio portati sopra ad altri pantaloni lunghi: a dominare sono i colori della terra, il marrone profondo e intenso, il beige e il verde.

 

previous arrow
next arrow
Slider

 

Ma la palette di Max Mara per la PE 2019 ha anche un guizzo giallo brillante. Infatti tra le top model del momento, che hanno sfilato per la casa di moda italiana, proprietà della famiglia Maramotti, c’è anche Kaia Gerber, figlia di Cindy Crawford, che ha sfoggiato un look luminoso, indossando un vestito giallo acceso che le dona tantissimo.

 

Slider

 

Non poteva poi mancare l’onnipresente Gigi Hadid vestita come una dea del mare con un trench di colore blu scuro con dettagli femminili.

 

Slider

 

La radiosa supermodella statunitense ha chiuso anche la sfilata di Moschino, indossando un abito da sposa con al seguito farfalle colorate che svolazzavano e aleggiavano leggerissime.

 

Slider

 

Bellissima chiusura per una sfilata, come quella di Moschino, che sembra condurci per mano direttamente in sartoria, raccontandoci il meticoloso lavoro che c’è dietro ogni capo di moda: si va, infatti, da modelli che ricordano i manichini su cui si costruisce l’abito, corredati da accessori ancora più espliciti come borsette manichino vere e propri ad alcuni abiti che vengono usati come se fossero dei fogli sui quali sono tracciate e disegnate le linee di sketch e bozzetti.

 

Slider

 

Alcuni accessori addirittura ricordano tutti elementi tipici della sartoria, dalla borsa bottone gold al cappellino puntaspilli rosso fino al particolarissimo e stravagante cappellino dorato a forma di ditale.

 

Slider

 

Lungo la passerella, lo schizzo sembra prendere vita sugli abiti, con i segni colorati del pennarello tratteggiati come stampe sul bianco di trench, chemisier, giacche e gonne con il fiocco e persino sui collant.

Outfit sicuramente colorati, allegri e, aggiungerei, anche ispirati da una certa ironia, quelli della sfilata firmata da Jeremy Scott, come il tubino bianco costellato da pennellate di colore arancione indossato da Kaia Garber, la modella con gli occhioni da Bambi.

 

Slider

 

Non mancano poi gli abiti di sera, come il vestito con strascico di Kendall Jenner o ancora il tailleur pantalone indossato da Vittoria Ceretti.

 

previous arrow
next arrow
Slider

 

Restando, poi, in tema di positività, il 21 settembre a sfilare in scena sono state le creazioni di Blu Marine: è un gioco di contrasti quello di Anna Molinari che mescola spirito atletico e poetico, lycra e chiffon floreale, delicatezza e dinamismo. La sua donna in giallo, in particolare, è come il sole.

 

Slider

 

Molto audace, seducente e super femminile, invece, appare la donna della maison Versace. Il suo tubino è una seconda pelle e scolpisce le curve grazie ai giochi di plissè.

 

Slider

 

Oltre ad un uso inatteso della pelle, a dominare sulla passerella di Versace sono stati minidress drappeggiati con colori vivaci e accesi e stampe floreali.

A creare un effetto con doppia stampa floreale è il mini dress indossato da Gigi Hadid.

 

Slider

 

Molto particolare anche il look denim stampato, indossato dalla bellissima top model olandese di origine egiziana e marocchina Imaan Hammam, che sfoggia colori estivi nella stampa Technicolor Baroque.

 

Slider

 

Vi lascio con questa foto dell’affascinante modella musulmana, fortemente legata alle sue radici, che più volte ha dichiarato di voler essere un modello per tutte le giovani che si trovano a dover combattere contro il razzismo per il loro colore della pelle e per il loro aspetto.

Sperando di avervi trasmesso tanta voglia di primavera e di estate, vi saluto, mia dolci donzelle! Al prossimo articolo! Ciaooooo 🙂🙂